Prenota un consulto     Contattaci
Seleziona una pagina

Cos’è il thigh gap?

Il termine thigh gap indica letteralmente lo spazio (in inglese gap) fra le cosce (thigh), ormai una vera e propria ossessione fra le donne più giovani, e non solo.

Più precisamente se mettendoti in piedi davanti a uno specchio e unendo le ginocchia noti che le tue cosce non si toccano ti trovi davanti a un thigh gap naturale. Se, invece, non vedi questa fessura puoi comunque ottenerla attraverso laboriosi metodi naturali e diete o affidandoti alla chirurgia.

Se non possiedi questa caratteristica l’unico modo per raggiungere questo obiettivo estetico, senza l’aiuto di un chirurgo, passa attraverso allenamenti continuativi, abitudini di vita sane e diete ferree.

La fatica, la costanza e, soprattutto, il tempo sciolgono a mano a mano i cuscinetti di liquido che la ritenzione idrica ha depositato sulle tue cosce e ti liberano dagli sgradevoli centimetri di troppo che appesantiscono e ispessiscono l’interno delle tue gambe.

Purtroppo, però, è giusto sapere che lo spazio fra le cosce non è una caratteristica fisiologica propria di tutte le donne, anzi. Accade non di rado che a dispetto dei grandi sacrifici che si compiono per ottenerlo si fallisca nell’impresa per ragioni non dipendenti dall’abnegazione.

Per questo ci viene in soccorso la chirurgia estetica. È infatti possibile ottenere un perfetto thigh gap chirurgicamente, attraverso un semplice intervento di liposcultura della durata di circa un’ora.

 

Lo spazio tra le gambe è il trend estetico del momento

Il thigh gap è una delle ultime tendenze in fatto di bellezza femminile.

Quello che un tempo era addirittura considerato un difetto, lo spazio fra le cosce, è diventato in epoca digitale un’irrinunciabile prerogativa estetica rincorsa e desiderata da attrici, modelle e influencer.

La cavità che va a formarsi fra le cosce esalta, infatti, la forma delle gambe e la rotondità dei glutei donando al corpo femminile proporzioni perfette e un’irresistibile peculiarità.

Il fenomeno ha raggiunto in breve tempo una dimensione globale. L’hashtag di riferimento, #thighgap e i suoi derivati contano decine di migliaia di post su Instagram e sulle altre piattaforme del Web.

Sulla scia di questo irresistibile successo sono apparsi molti siti internet che propongono diete sballate e debilitanti, programmi di allenamento che promettono di ottenere il risultato agognato in dieci, venti o trenta sessioni o addirittura video tutorial che nulla hanno di scientifico e, anzi, rischiano di essere molto pericolosi per la salute.

Le categorie più a rischio sono, come sempre, quelle più deboli, in particolare le adolescenti, che pur di sentirsi belle scivolano nelle scorciatoie offerte dal web rischiando problematiche ossee, psicologiche e fisiche molto gravi, come l’anoressia.

È necessario affrontare la questione da un punto di vista scientifico, partendo da un’affermazione medica di fondo: non tutti i corpi sono fatti per presentare dello spazio tra le cosce. A dircelo è la genetica.

 

Gambe che si toccano: da cosa dipende questa caratteristica?

Come già sottolineato, alcune donne possiedono naturalmente questa separazione fra le cosce, mentre altre non lo otterranno mai, anche proferendo il più grande sforzo in palestra e passando lunghe giornate fra squat, affondi e diete insalubri.

Il thigh gap è infatti strettamente legato alla struttura ossea del corpo ed è, quindi, un fattore genetico che non tutte possiedono dalla nascita. Accettare questa semplice ma necessaria verità ci permette di evitare inutili fatiche e, soprattutto, incorrere in pericolosi fallimenti.

Certo, la nostra salute e di conseguenza la nostra bellezza dipendono da fattori che ben conosciamo:

  • Attività fisica regolare
  • Alimentazione equilibrata
  • Abitudini di vita sane

È acclarato come queste semplici regole accrescano il nostro benessere e combattano la ritenzione idrica, nemica dello spazio fra le cosce. Tutto questo, però, talvolta non basta. Dobbiamo saperlo e, se possibile, farlo sapere.

Ecco perché la moderna chirurgia estetica, pur non sostituendo una dieta corretta e una costante attività sportiva, resta la soluzione più rapida e meno invasiva per permettere anche a corpi non fisiologicamente predisposti di ottenere Thigh gap invidiabili attraverso la liposcultura.

 

Lo spazio fra le cosce ottenuto con la liposcultura

Con un semplice intervento chirurgico di liposcultura (che svolgo a Padova, Milano e Catania) in meno di un’ora le tue gambe non si toccheranno più. Questo, però, non deve essere preso come un incoraggiamento a scegliere rapidamente e superficialmente chi rimodellerà le tue cosce.

Pur non esistendo controindicazioni specifiche e pur trattandosi di un intervento breve che non prevede ricovero, la liposcultura alle cosce è un’operazione chirurgica e, come tale, va eseguita da medici specializzati e svolta in strutture altamente qualificate che diano importanza centrale alla fase pre e postoperatoria.

In fase preoperatoria il chirurgo localizza i depositi di grasso e valuta il grado di elasticità della pelle illustrando i risultati estetici ottenibili sulla base dello stato della paziente. In fase postoperatoria lo staff medico monitora costantemente la paziente per permettere un rimodellamento privo di difetti.

 

In cosa consiste esattamente la liposcultura?

La liposcultura è un comune intervento di chirurgia estetica che comporta l’aspirazione di cellule adipose da punti localizzati del corpo. L’intervento avviene con cannule molto sottili, che consentono al chirurgo la massima precisione d’intervento. Il corpo, come dice la parola stessa, viene letteralmente scolpito centimetro per centimetro. Per questa ragione la liposcultura è meno invasiva della più nota liposuzione e, in molti casi, si può procedere a un intervento completo e soddisfacente operando in regime di anestesia locale.

Per ottenere un ottimo thigh gap è sufficiente un’ora di intervento da eseguirsi in regime di day surgery. A seguito dell’intervento la paziente può ritornare immediatamente alla sua vita normale avendo cura di mantenere per circa dieci giorni una guaina a protezione delle cosce.

La guaina è di estrema importanza per la riuscita dell’operazione agendo da modellante del nuovo profilo e da collante per i tessuti precedentemente distaccatisi durante l’operazione. La liposcultura, infatti, agendo con altissima precisione, permette un rimodellamento della pelle armonioso e dolce evitando l’insorgenza di avvallamenti o altri difetti antiestetici.

Non è tutto. Oltre a non essere invasivo e a non richiedere l’anestesia generale, l’intervento di liposcultura per l’asportazione delle cellule adipose dalle cosce mostra i suoi benefici dopo appena quattordici giorni.

A due settimane dall’intervento, pochi giorno dopo aver rimosso la guaina, la paziente potrà finalmente sfoggiare una perfetta separazione delle cosce.

Scopri gli interventi di:

liposcultura a Padova;
liposcultura a Milano;
liposcultura a Catania.