Prenota un consulto     Contattaci

BIORIVITALIZZAZIONE CATANIA

Rimodella le guance con la chirurgia estetica

Biorivitalizzazione Catania

È un trattamento che fa penetrare nella pelle cocktail di sostanze nutrienti e stimolanti il metabolismo cellulare, come polinucleotidi, aminoacidi, oligoelementi e vitamine antiossidanti, per esempio A, E, C. Si tratta di sostanze che stimolano i fibroblasti (le cellule che producono collagene, elastina, acido ialuronico) per migliorare spessore, idratazione, tonicità e distensione dellʼepidermide.

  • Come si interviene con la biorivitalizzazione
    In base alla caratteristica della pelle e alle esigenze del paziente, si scelgono le sostanze da utilizzare. Poi si può procedere con due diverse modalità.

    1. Con una tecnica chiamata picotage nappage o intradermoterapia. Consiste nellʼeffettuare microiniezioni su precise zone del viso, del collo e del décolleté. Durante il trattamento, si avverte solo un lieve fastidio quando viene inserito lʼago e un “pizzicorino” nel momento in cui viene iniettata la sostanza.Nei soggetti particolarmente sensibili, il disagio può essere attenuato con lʼapplicazione preventiva di una pomata anestetica. Subito dopo la seduta si possono formare solo dei piccoli edemi e raramente dei lividi, in ogni caso sempre reversibili nel giro di 1-2 giorni.In questo arco di tempo e fino a riassorbimento, sugli eventuali piccoli lividi formatisi nei punti di iniezione è consigliata lʼapplicazione di un solare a protezione molto alta (Spf 50+).
    2. Altra possibilità: procedere con lʼelettroporazione transdermica che, attraverso un apparecchio che emette speciali onde elettromagnetiche, permette di condurre i principi attivi in profondità senza lʼutilizzo degli aghi.
      Questo metodo è del tutto indolore.
    3. In unione con lʼelettrostimolazione con il sistema denominato Pro Wawe. In tal caso si alternano quattro sedute di biostimolazione, eseguite con il metodo tradizionale, a quattro sedute di elettrostimolazione. Lʼeffetto è di straordinario compattamento della pelle che appare più luminosa e tonica già dopo un paio di sedute. Il metodo è totalmente indolore e coniuga gli effetti della biostimolazione, con quelli della elettrostimolazione, potenziandoli vicendevolmente.
  • Gli effetti della biorivitalizzazione
    In entrambi i casi, nellʼimmediato si ottiene un leggero “effetto filler” e lʼepidermide appare subito più distesa. Ma i risultati più evidenti si manifestano nellʼarco di un mese circa, quando i cocktail rivitalizzanti, stimolando la crescita e la moltiplicazione delle cellule di collagene ed elastina, producono unʼevidente azione antiage, che dura circa 4-5 mesi. Le rughe appaiono visibilmente attenuate e la pelle è più compatta, turgida.
  • Zone di elezione del trattamento
    La biorivitalizzazione è adatta per la rigenerazione tessutale e il ringiovanimento di:

    • Viso: regione frontale, guance, zona orbitale (zampe di gallina e altre rughe), mento, solchi naso-labiali, labbra (codice a barra).
    • Corpo: décolleté, mani (contro lʼassottigliamento degli strati della cute), braccia (per restituire tonicità, contro lʼeffetto bye-bye).
  • Quante sedute
    Dipende dal tipo di pelle ma, in media, per il picotage bastano quattro sedute ogni 7-10 giorni, più una al mese per il mantenimento. Con lʼelettroporazione transdermica occorrono circa 10 sedute totali.

Biostimolazione con acido ialuronico per un effetto idratante e leggermente re-pulp

Per le pelli particolarmente disidratate, svuotate e avvizzite il trattamento più indicato è la biostimolazione con un gel di acido ialuronico molto fluido, che idrata il derma in profondità. Si effettua con “punturine” lineari distanziate un centimetro circa lʼuna dallʼaltra su viso, collo, ma anche décolleté e mani.

La particolarità: questa speciale formulazione di acido ialuronico richiama gradualmente acqua nel derma superficiale.
In pratica, agendo da “impalcatura” degli strati profondi della pelle, questo trattamento rassoda la cute, la tonifica, le restituisce un aspetto fresco, luminoso e sano. In più, iniettato direttamente nella ruga, ha un leggero effetto correttivo. I risultati durano 6-8 mesi. Occorrono in media 3-4 sedute, effettuate a 3 settimane di distanza lʼuna dallʼaltra.

  • .La novità
    La biostimolazione con Restylane Vital Light, lʼacido ialuronico ad effetto Hydro-balance (gel NASHA™), può essere effettuata, anziché con la siringa tradizionale, con una speciale “penna” dal design ergonomico, dotata di un minuscolo ago.
    Il nuovo strumento iniettivo si chiama Restylane Vital Light Injector e consente di trattare, oltre al viso e al collo, anche zone estese del corpo, come décolleté, spalle, dorso delle mani, garantendo unʼomogenea e uniforme distribuzione del
    prodotto.

Biorivitalizzazione autologa

Per rivitalizzare la cute e ridarle turgore, al posto dei cocktail di vitamine e aminoacidi o di acido ialuronico si possono utilizzare sostanze elaborate da plasma o frammenti di fibroblasti autologi, ossia prelevati dal paziente stesso. Segni particolari di queste metodiche: escludono pericoli di rigetto e danno effetti molto apprezzabili.

  • BIORIVITALIZZAZIONE CON PLASMA RICCO DI PIASTRINE
    È una tecnica iniettiva che utilizza plasma autologo. In pratica, il medico preleva del sangue dal paziente e lo sottopone a un processo di centrifugazione per alcuni minuti, che isola il plasma, ricco di piastrine e fattori di crescita (ossia mediatori biologici, prodotti da piastrine e fibroblasti) e piccoli frammenti di proteine biologicamente attive e capaci di stimolare diversi meccanismi
    cellulari. Dopodiché si inietta lo speciale gel ottenuto nel sottocute, con microiniezioni a distanza di 1-2 cm lʼuna dallʼaltra.Con questa tecnica, nellʼarco di 4 settimane circa si ottiene un effetto antiage ben visibile (con una maggiore tensione della pelle e una spiccata luminosità), che dura 4-5 mesi.
  • BIORIVITALIZZAZIONE CON FIBROBLASTI IBERNATI
    Si tratta di cellule che il Bioscience Institute (www.bioinst.com) estrae e conserva in ibernazione (criogenicamente) dopo averle prelevate da un frammento di pelle di 3 millimetri, dietro lʼorecchio.Dopo qualche settimana, con un ago sottile i fibroblasti possono essere reimpiantati nel derma ad unʼelevata concentrazione. In questo modo si possono trattare ampie zone di pelle che ritrovano, così, un aspetto più giovane.Entrambe queste metodiche possono essere utilizzate per la rigenerazione tessutale e il ringiovanimento di:

    • Viso: regione frontale, guance, zona orbitale (zampe di gallina e altre rughe), mento, solchi naso-labiali, labbra (rughe, codice a barra) e per gli esiti cicatriziali da acne.
    • Corpo: décolleté, smagliature su seno, gambe e altre regioni del corpo; mani (contro lʼassottigliamento degli strati della cute), braccia (per restituire tonicità, contro lʼeffetto bye-bye).

Trattamenti di medicina estetica a Catania

Prendi un appuntamento

Privacy

5 + 7 =

Prenota l’intervento di biorivitalizzazione a Catania

Privacy

9 + 3 =

Sede dove si terrà il trattamento:

Viale Odorico da Pordenone 25, 95128
Catania CT

Viale Odorico da Pordenone 25, 95128 Catania CT